RECUPERO LACOM (ipotesi progettuale realizzata parzialmente) 2003/04

Written by Architetto Favaretto | Architetti Treviso | Dosson di Casier on . Posted in Portfolio

Trattasi di una parte di fabbricato che costituisce delle ex pertinenze patrizie dell’800; la porzione interessata è posta ad est dell’intero corpo di fabbrica ed è prospiciente alla piazza pubblica.

L’immobile è costituito da una porzione di edificio disposto su 3 piani. Il piano terra comprende un esercizio commerciale ed una parte ad uso abitazione e magazzino.

Il primo piano è interamente utilizzato a residenza, mentre il secondo piano riguarda esclusivamente il corpo principale ed è a servizio della residenza come locale pluriuso o deposito.

L’ipotesi progettuale proposta, riguarda il recupero con sopraelevazione della parte bassa (punta sud-est) al fine di rendere compiuto l’intero volume, permettendo un riutilizzo equo e razionale suddividendo l’intera unità immobiliare su tre piani.

Il filo conduttore progettuale non è stato quello di imitare l’esistente, falsando od ostentando forme e dimensioni non più attuali, ma si è cercato di prediligere una riproposizione edilizia e architettonica con l’utilizzo di materiali moderni, ma nobili, come il ferro.

Sono state ricavate aperture ampie ad est che permettano idonee prese di luce ed una maggiore visibilità verso la piazza e la chiesa.

I materiali ipotizzati erano di tipo tradizionale come l’esistente, con particolare riguardo alla muratura in laterizio intonacata a base calce, alla copertura in coppi, ai serramenti in legno e solai in legno e ferro.

L’intervento realizzato non rispecchia le caratteristiche suindicate anche se la visione d’insieme potrebbe apparentemente ingannare.