Parrocchia S. Vigilio: Scuola Materna e oratorio (2009/2014)

Written by Architetto Favaretto | Architetti Treviso | Dosson di Casier on . Posted in Portfolio

CLASSE A di QUALIFICAZIONE e PRESTAZIONE ENERGETICA.

Il progetto è composto da un insieme di parti che formano le Opere Parrocchiali di San Vigilio a Dosson.

La premessa fondamentale che ha dettato la necessità di questo intervento è stato lo sviluppo demografico di questa realtà nella periferia trevigiana. La dotazione degli spazi oggi disponibili è frutto di adattamenti in epoche e situazioni demografiche diverse dalle attuali per consistenza, dimensioni, caratteristiche e modalità costruttive. Infatti, in forza delle urbanizzazioni degli anni ’60/70, ci sono stati incrementi notevoli della popolazione locale nel Comune.

Attualmente l’insieme delle Opere Parrocchiali sono sviluppate in un’area di proprietà della Parrocchia di circa a 15.000 mq ed è costituito da:

1) Chiesa (con sacrestia servizi e campanile);

Canonica con alloggi parroco, biblioteca, cappella feriale, servizi e una sala disponibile;

  • oratorio comprendente al piano terra un bar con servizi, aula per catechesi, magazzini e servizi; al primo piano aule per catechesi, magazzino e una grande sala a disposizione (questi ultimi su più livelli) e servizi;
  • Scuola Materna con sala giochi, refettorio, cucina, servizi e ufficio. La porzione di fabbricato interessata dalla Scuola comprende anche gli alloggi delle suore;
  • le aree esterne che costituiscono in gran parte lo spazio a disposizione della Parrocchia, adibite a verde e giochi all’aperto ed uno spazio ad uso parcheggio.

Per quanto citato nelle premesse, considerato non più derogabile l’adeguamento della Scuola Materna e le altre opere parrocchiali alle nuove esigenze, si è proposto una complessiva rivisitazione degli spazi a disposizione della Parrocchia cercando una risposta risolutiva a medio e/o lungo termine sotto il profilo educativo – pastorale, funzionale ed  igienico – sanitario. Allo scopo, previa predisposizione di uno studio progettuale generale di massima (presentato a partire dal 2005), si è inteso procedere per stralci o per parti, con priorità che verranno via via stabilite a partire dalla Scuola Materna dopo aver provveduto a dotare l’intero complesso con dei locali interrati ad uso magazzini, centrale termica centralizzata ed altri locali.

Il secondo stralcio, riguardante la Scuola Materna (2008/2010) è stato suddiviso nei seguenti due lotti:  lavori di ristrutturazione dell’esistente e ai lavori di ampliamento con incremento delle sezioni da 5 a 7.

L’intervento sull’esistente verteva su modifiche strutturali e funzionali al fine di adeguare e mettere a norma i locali alle nuove esigenze funzionali alle nuove 7 sezioni compresi i relativi servizi. Pertanto, si è provveduto all’adeguamento sismico, antincendio, igienico e sanitario e di riqualificazione energetica.

L’ampliamento edilizio di progetto è costituito da un corpo di fabbrica a pianta pressoché rettangolare su due piani con asse maggiore nord-sud e di dimensioni in pianta di mt. 18,10 x 8,80. E’ previsto, inoltre, un modesto ampliamento al piano terra con funzioni di collegamento interno e disimpegno a ridosso della parete ovest della sala per attività ludiche. Tale intervento, interamente a faccia vista è dotato di una vetrata zenitale. In prossimità dell’ingresso è stata ricavata una nicchia che ospita la statua di S.Francesco opera di una scultrice locale.

Successivamente, è stato affrontato il 3° stralcio (2011/2014) comprendente l’adeguamento e l’ampliamento dell’Oratorio con incremento di locali per catechesi ed incontri di gruppo per attività pastorali e culturali.  In questa fase è stata ricavata al piano primo una Sala Assembleare con 80 posti a sedere e dotata di ogni comfort e servizio.

I lavori del recente intervento sono terminati nel 2014. Attualmente sono in fase di organizzazione gli spazi gioco esterni nell’ambito di un ampio spazio a verde utilizzabile dall’interà comunità.

Il progetto generale è stato via via rivisitato per adeguamenti alle disponibilità economiche della Parrocchia per cui sono stati effettuati tagli rispetto all’origine. In particolare si sottolinea il ponte di collegamento tra la Scuola Materna e il nuovo Oratorio il cui passaggio coperto al primo piano è rimasto incompiuto.

Sempre il progetto complessivo originario prevedeva una grande  Sala Comunitaria e Polifunzionale da 600 posti (oltre a una biblioteca parrocchiale) la cui realizzazione sarà oggetto di scelte e valutazioni di carattere, essenzialmente, economico a carico delle prossime generazioni.